Una nuova cura nella lotta al tumore dello stomaco: la speranza arriva dall’Istituto di Candiolo IRCCS

Una nuova speranza per alcune forme di tumore allo stomaco: all’Istituto di Candiolo IRCCS un importante passo avanti arriva da uno studio condotto nel laboratorio di Biologia Molecolare del Cancro, diretto dalla Dottoressa Silvia Giordano, che apre a nuove possibilità di cura per i pazienti affetti da questo tipo di patologia.

In particolare, come riporta l’articolo de La Stampa del 15 agosto, i ricercatori hanno puntato l’attenzione sul Fattore Crescita Epidermico (EFGR) che svolge un ruolo importante nella crescita di altri tipi di tumori.

Grazie all’utilizzo di numerosi modelli preclinici derivati dai pazienti, è stato possibile identificare un certo numero di casi con alterazioni di EFGR e dimostrare che l’inibizione di questa molecola può determinare un,ottima risposta terapeutica.

Il Teatro Regio di Torino porta sul palco lo spettacolo teatrale “Pagliacci” a sostegno della Ricerca

Arriva sul palco estivo del Teatro Regio Torino, nel Cortile di Palazzo Arsenale, il capolavoro di Ruggero Leoncavallo “Pagliacci”, che risuonerà nell’interpretazione del direttore Stefano Montanari alla guida delle compagini artistiche del Regio.

Il ricavato della prova generale, in programma questa sera, verrà destinato alla nostra Fondazione, e in particolare all’acquisto di una nuova apparecchiatura per la Tomotherapy, per i trattamenti radioterapici ai pazienti oncologici.

E’ possibile effettuare la donazione alla nostra Fondazione, inserendo il codice BBZF08PG al momento dell’acquisto dei biglietti sul sito del Teatro Regio.

Operarsi senza stress: il nuovo protocollo chirurgico riduce degenza e complicazioni fino al 50%

Il nuovo protocollo ERAS (Enhanced Recovery after Surgery) prevede una riduzione dei tempi di degenza – fino al 50% – per riuscire a offrire un supporto migliore ai pazienti, nell’ambito di una dinamica complessiva che cerca di coniugare il professionismo di più figure impegnate nella gestione e nella degenza dei pazienti.

Il nuovo modello è stato discusso ieri al Lingotto di Torino in occasione della terza edizione del Congresso nazionale della Perioperative Italian Society (POIS) presieduto da Felice Borghi, neodirettore della Chirurgia Oncologica dell’Istituto di Candiolo IRCCS, coinvolto nel progetto e leader delle tecniche chirurgiche mininvasive nella lotta ai tumori.

Speciale 35 anni FPRC

Lo speciale de La Stampa dedicato al 35° compleanno della Fondazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

19

 

 

Sfida vip all’Allianz per finanziare la ricerca sul cancro

Tra la fine del campionato e l’inizio degli Europei, il calcio si farà portavoce del sostegno alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e l’Istituto di Candiolo IRCCS . Il 25 maggio all’Allianz Stadium torneranno in campo i “Campioni per la Ricerca” che sfideranno, nella 30/a edizione della Partita del Cuore, la Nazionale Italiana Cantanti.

 

 

Da Leclerc a Ruggeri in gol per Candiolo

Buffon, Pirlo, Allegri, ma anche i piloti della Ferrari, Leclerc e Sainz e, ovviamente, John Elkann e Andrea Agnelli. Sono alcuni nomi che il 25 maggio, alle 21, all’Allianz Stadium andranno a formare i Campioni per la Ricerca ancora una volta in campo a favore della raccolta fondi per la ricerca sul cancro e l’Istituto di Candiolo IRCCS, nella Partita del Cuore che per la prima volta andrà in onda su Canale 5 e sarà condotta da Federica Panicucci.

 

Torna la Partita del Cuore: cantanti e campioni in campo per solidarietà martedì 25 maggio

Tornano in campo i “Campioni per la Ricerca”, la squadra della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro composta da personaggi dello sport, dello spettacolo e dell’imprenditoria nata nel 2013 per sostenere le attività di ricerca e cura dell’Istituto di Candiolo-IRCCS.

Il prossimo martedì 25 maggio i “Campioni per la Ricerca” sfideranno la Nazionale Italiana Cantanti del capitano Enrico Ruggeri nella 30/ma edizione della “Partita del Cuore”, che si svolgerà all’Allianz Stadium di Torino.

 

 

Gam, Mao, Palazzo Madama. Le foto più belle al mondo e un viaggio controcorrente

La Fondazione Torino Musei dopo la lunga chiusura forzata è ripartita con nuove mostre alla Gam, Mao e a Palazzo Madama.

Alla Gam è aperta la mostra “Viaggio controcorrente”, venticinque anni di storia raccontati con circa 130 opere attinte dal patrimonio del museo e da alcune opere scelte dalla Galleria Sabauda, facendo ruotare le due raccolte pubbliche intorno a una significativa selezione di 73 capolavori dalla ricca collezione privata dell’Avvocato Giuseppe Iannaccone di Milano.

L’evento sostiene una raccolta fondi a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, in occasione dei suoi 35 anni di attività.