fbpx

Notizie da Candiolo

05.04.2013

La Fondazione implementa una innovativa modalità di mobile payment

Innovativa in tutto, anche negli strumenti di raccolta fondi. La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus ha tenuto a battesimo oggi il primo progetto di mobile payment in Italia destinato al non-profit.

È ora possibile, infatti, effettuare una donazione alla Fondazione direttamente dal proprio cellulare grazie alla collaborazione tra la Fondazione e il Consorzio Movicom. Il gruppo, che raccoglie oltre 40 realtà commerciali in Italia, ha sviluppato il circuito Bemoov, una piattaforma pensata per effettuare pagamenti di beni e servizi in assoluta sicurezza attraverso i dispositivi mobili. Adesso la tecnologia di Bemoov e l’esperienza di Movicom sono al servizio di una delle più importanti organizzazioni nonprofit italiane.

La Fondazione, che raccoglie i fondi per finanziare l’attività dell’Istituto di Candiolo, è la prima tra le grandi Organizzazioni Non Profit in Italia ad adottare questa nuova tecnologia, per dare una possibilità di sostegno in più ai propri donatori.

Utilizzare questa nuova possibilità è semplice e veloce. È necessario iscriversi al servizio visitando il sito Bemoov.

Oltre ai propri dati, verrà richiesto il numero di cellulare e i dati della carta di credito. L’iscrizione al sito di Bemoov richiede pochi minuti ed è totalmente gratuita.

Una volta ultimata l’iscrizione si può iniziare a donare inviando un sms al numero +39 345 9266222 con scritto “2”, “5” o “10”, per donare rispettivamente 2, 5 oppure 10 euro. Inviato il messaggio, il donatore riceverà un sms di ringraziamento con la conferma dell’avvenuto versamento.

Inoltre, per chi possiede uno smartphone, si potrà contestualmente richiedere la ricevuta del versamento valida ai fini delle detrazioni fiscali previste dalla legge. Grazie all’App gratuita Buy Bemoov, scaricabile dagli store, i possessori di smartphone potranno effettuare la donazione anche inquadrando i QRcode presenti sui materiali delle campagne di comunicazione della Fondazione.

Soddisfatto il Consigliere Delegato della Fondazione Giampiero Gabotto: “Tra i primi sbarchiamo nel mondo del mobile payment, con l’intenzione di rendere un servizio utile ai nostri donatori e con la speranza di poter raggiungere nuovi sostenitori, più giovani e attenti alle innovazioni che la tecnologia ci offre”. A Giampiero Gabotto fa eco Enrico Sponza, Presidente del Consorzio Movincom: “Questo progetto rappresenta un’ulteriore conferma delle grandi potenzialità, spesso ancora inespresse in Italia, che il mobile payment è in grado di offrire a supporto di importanti iniziative di valore sociale come questa”. Sponza ha voluto anche ringraziare la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus per aver dato al Consorzio Movecom la possibilità di far capire l’importanza che la tecnologia Bemoov può avere per il non-profit.

Iscriviti su Bemoov e sostieni la Fondazione scattando il QRcode!

ARCHIVIO NOTIZIE DA CANDIOLO
s