Dona ora

20/03/2024

Corriere Torino

Noemi Gioelli (Candiolo): «Riparare i vasi sanguigni del cancro è la mia missione»

Link copiato

La ricercatrice all’Irccs di Candiolo: «Studio alcune proteine le cui capacità possono migliore la veicolazione dei farmaci all’interno della massa tumorale e contrastare la formazione di metastasi»

Quando si entra nell’Istituto di Candiolo-Irccs, non si ha la sensazione di entrare nel luogo in cui si combatte uno dei peggiori mali del secolo ma in una struttura accogliente, moderna e piena di luce. Eppure, è qui che da quasi trent’anni si svolge un’intensa attività internazionale di altissimo livello per la ricerca e la cura del cancro. 

Incontrerò Noemi Gioelli, ricercatrice presso il Laboratorio di Dinamiche dell’Adesione Cellulare. È autrice della pubblicazione dal titolo «Neuropilin 1 and its inhibitory ligand minitryptophanyl-tRNA synthetase inversely regulate VE-cadherin turnover and vascular permeability», pubblicata all’interno della prestigiosa rivista Nature Communications. Ammetto: confido in lei per una generosa semplificazione del concetto affinché possa capire e raccontare il prezioso lavoro che svolge, di cui si può intuire la portata.

L'articolo completo è disponibile a questa pagina